August 19, 2022

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

Ebrei e cristiani uniti nella maratona di lettura della Bibbia

GERUSALEMME, Israele – Ebrei e cristiani si riuniscono questa settimana per unirsi su qualcosa che entrambi hanno molto a cuore: la Bibbia.

Per la prima volta in assoluto, mercoledì 14 luglio, la maratona nazionale di lettura della Bibbia si sta dirigendo in Israele. L’evento annuale è stato fondato in Iowa da Dianne Bentley nel 2018 per dare agli abitanti del Midwest la possibilità di studiare la Bibbia. Alla fine si è diffuso negli Stati Uniti ed è diventato ufficialmente globale nel 2019. Secondo Bentley, 57 nazioni hanno partecipato nel 2020.

Ora, gli israeliani avranno la possibilità di unirsi a più di 70 altre nazioni che dovrebbero partecipare quest’anno con l’aiuto della Fondazione Genesis 123, che cerca di costruire ponti tra cristiani ed ebrei.

Quest’anno, i partecipanti leggeranno ciascuno un capitolo di Isaia, che profetizzò sulla distruzione di Babilonia e sulla restaurazione degli ebrei nella loro terra dopo l’esilio.

*** Per favore iscriviti a Newsletter CBN e scarica il CBN News app per assicurarti di continuare a ricevere le ultime notizie da una prospettiva distintamente cristiana.***

I partecipanti leggeranno il capitolo assegnato mercoledì alle 7:14 nei rispettivi fusi orari. Gli organizzatori hanno scelto 7:14 perché corrisponde a 2 Cronache 7:14, che dice: “Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilierà e pregherà e cercherà la mia presenza e si pentirà delle sue vie malvagie, io ascolterò cielo e perdona il loro peccato e sana la loro terra”.

In Israele, i capitoli verranno letti in ebraico, arabo, russo, amarico e altre lingue.

Jonathan Feldstein, che ha fondato la Fondazione Genesis 123, ha spiegato perché è così importante per ebrei e cristiani leggere la Bibbia insieme.

“Ebrei e cristiani hanno così tanto in comune che inizia con Dio e la Sua Parola. Solo leggendo e studiando questo, esaltiamo Dio”, ha detto a CBN News. “Ma quando lo facciamo insieme, ciascuno dalla nostra tradizione, aggiungiamo valore, significato e [form] la capacità di capire quanto effettivamente condividiamo insieme.”

Per maggiori informazioni sulla partecipazione all’evento, clicca qui.