January 28, 2022

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

Gli archeologi israeliani scoprono una rara iscrizione “Jerubbaal” dal tempo dei giudici biblici

Gli archeologi israeliani hanno scoperto una rara iscrizione di 3.100 anni che fa luce sul tempo dei giudici biblici in uno scavo a Khirbet el Rai, ha detto l’Autorità per le antichità israeliane.

“La scoperta più emozionante è un’iscrizione, che risale al 1100 a.C., il tempo dei Giudici”, ha detto l’archeologo Yossy Garfinkel, professore di archeologia di Yigal Yadin di Eretz Israel presso l’Università ebraica di Gerusalemme.

“Sappiamo molto poco di questo periodo dal punto di vista archeologico e noi [didn’t] hanno qualche iscrizione significativa di questo periodo”, ha detto Garfinkel a CBN News durante lo scavo.

Poi hanno scoperto parte del manico di un vaso con il nome Yerubaal – Jerubbaal in inglese – su di esso.

“Questa è la prima volta che abbiamo un’iscrizione del tempo dei Giudici con un significato. E in questo caso, lo stesso nome appare sia sull’iscrizione che sulla tradizione biblica”, ha detto Garfinkel.

Garfinkel, che sta conducendo lo scavo insieme all’archeologo Sa’ar Ganor dell’Autorità per le antichità israeliane (IAA), ha affermato di aver trovato circa 100.000 frammenti di ceramica in questo sito.

“Ma perché questo è così importante perché era inchiostro. E qui ne abbiamo cinque [Hebrew] lettere Abbiamo yod, e resh, e ayin, e bet e lamed. E quando lo leggi, ottieni il nome Yerubaal”, ha detto.

Il libro dei Giudici, capitoli 6-8, racconta la storia di Gedeone. Dice che il padre di Gedeone, Ioas, chiamò suo figlio Ierubbaal dopo aver demolito l’altare di Baal. Più tardi, Jerubbaal sconfisse i Madianiti.

“Perciò, in quel giorno (Ioas) lo chiamò (Gedeone) Jerubbaal, dicendo: Baal parli contro di lui, perché ha abbattuto il suo altare. … Allora il signore disse a Gedeone: ‘Con i trecento che hanno lambito ti libererò e darò i Madianiti nelle tue mani. Tutti gli altri vadano alle loro case’” (Giudici 6-8).

Gli archeologi affermano di non avere prove che l’iscrizione si riferisca al giudice biblico, ma Garfinkel afferma che è significativa perché indica la connessione tra il testo biblico e la realtà storica.

“C’è un orribile dibattito sulla storicità della tradizione biblica e alcune persone dicono che non c’è nulla di storico nel testo biblico. È stato scritto tutto nell’era ellenistica, che sarebbe 800 anni dopo questo livello qui”, ha spiegato Garfinkel.

“Così è [an] indicazione che c’erano memorie storiche incorporate nel testo biblico e trasmesse di generazione in generazione”, ha aggiunto.

Diversi anni fa, Garfinkel ha detto a CBN News che crede che le ceramiche risalenti all’epoca del re Davide, la geografia e la storia biblica indichino Khirbet el Rai come la città filistea di Ziklag dove David fuggì dal re Saul.

Quest’anno circa 25 studenti universitari locali stanno scavando qui, sostituendo i 100 volontari dall’estero che non hanno potuto venire a causa delle restrizioni COVID-19.

La maggior parte studia archeologia e sono felici di essere qui.

“Quando studi, guardi i piccoli dettagli ed è divertente quando vai in campo e vedi, oh lo so e prendi qualcosa e sei come se so cos’è, l’ho studiato in classe e so cos’è! È successo davvero!” Akiva Goldenhersh, uno studente di archeologia del secondo anno, ha detto a CBN News.

Goldenhersh ha detto che gli archeologi hanno tenuto segreta l’iscrizione agli studenti fino al giorno prima che venisse rilasciata. E poi si sono riuniti tutti intorno per leggere cosa diceva al riguardo nella Bibbia.

Ben Tsion Yitschoki, uno studente di archeologia del primo anno, ha affermato che le scoperte fatte da Garfinkel stanno dimostrando le verità della Bibbia.

“I minimalisti di Tel Aviv hanno dovuto ammettere che c’era un re David, c’era una casa di David, ed era del 10questo secolo [BC] e non solo dall’8questo secolo [BC], ha detto Yitschoki a CBN News.

[Garfinkel is] facendo davvero un grande sforzo nel dimostrare che la Bibbia è in realtà una storia storica e non solo mitologia. 4:06 Credo che si troveranno molte più cose. Credo che ci siano già molte scoperte, molte cose che corrispondono alla Bibbia più di quanto si rendano conto”, ha detto Yitschoki.

Lo scavo è iniziato nel 2015. Questa doveva essere l’ultima stagione per gli scavi nel sito. Ma Garfinkel ha detto che se trovano più artefatti, potrebbero continuare a scavare.