December 9, 2021

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

L’acquisizione dei talebani porta nuove difficoltà alle donne afghane

COMMENTO

I talebani stanno cercando di convincere il resto del mondo che rispetteranno i diritti umani, compresi quelli delle donne. Ma le donne afghane non se la prendono per un secondo, e nemmeno il resto del mondo.

Il portavoce dei talebani Zabiullah Mujahid ha recentemente avvertito le donne di rimanere nelle loro case, detto, “Siamo preoccupati che le nostre forze che sono nuove e non sono state ancora addestrate molto bene possano maltrattare le donne”. Alcune donne afghane temono che la misura presumibilmente temporanea di tenere le donne in casa rimarrà in vigore.

Questo viene dopo Mujahid promesso la scorsa settimana che alle donne “saranno dati tutti i loro diritti all’interno della Sharia “le leggi islamiche”. Tuttavia, è sbagliato mettere delle qualifiche sui diritti umani. Se l’uguaglianza delle donne afghane si basa sull’interpretazione della sharia da parte dei talebani, allora non sono affatto uguali. Le donne che ricordano la vita sotto il controllo dei talebani in Afghanistan dal 1996 al 2001 lo sanno meglio di chiunque altro.

In precedenza, sotto il dominio dei talebani, nella maggior parte dei casi le donne non potevano lavorare fuori casa, uscire di casa senza un tutore maschio o ricevere un’istruzione adeguata. Questa è una realtà a cui le donne afghane non vogliono tornare.

Dopo la sconfitta dei talebani nel 2001, le donne afgane hanno iniziato una lunga lotta per le libertà e le opportunità fondamentali. Donne pionieristiche sono entrate e hanno avuto successo in molti settori della società afghana. Sono andati al college, hanno iniziato un’attività e hanno prosperato quando gli è stata data l’opportunità.

Ma gli effetti del dominio talebano sono stati di lunga durata e il viaggio per i diritti delle donne in Afghanistan negli ultimi 20 anni è stato difficile e ancora un lavoro in corso nella cultura dominata dagli uomini. Ora, le donne temono un ritorno al modo in cui erano costrette a vivere negli anni ’90.

Molte giovani donne, specialmente quelle che vivono nelle aree urbane e che erano troppo giovani per ricordare il precedente governo talebano, sono cresciute con l’aspettativa di ricevere un’istruzione e di avere l’opportunità di fare carriera. Quando l’Afghanistan cadde rapidamente nelle mani dei talebani, i sogni di queste donne furono infranti.

Alcuni che lavoravano fuori casa ora temono di essere puniti per questo. L’autrice Gayle Tzemach Lemmon ha riferito che una giovane donna che ha visitato un campo di fortuna a Kabul era piena di famiglie fuggite dai combattenti talebani nel nord dell’Afghanistan ha dichiarato che: “Ragazze che avevano il dovere fuori casa [are] a maggior rischio, perché [the Taliban] li hanno riconosciuti e poi li puniscono, ti chiedono che sei musulmano perché stai lavorando fuori di te?[r] casa.”

Niloofar Rahmani, la prima donna pilota dell’aviazione afghana, preoccupazioni che i talebani potrebbero danneggiare le donne che hanno prestato servizio nell’aeronautica afgana come punizione. Lei stessa è stata un bersaglio dei talebani. “Volevano uccidermi solo per quello che ho fatto, quindi so cosa [Afghan women] stanno attraversando.”

Le donne afghane potrebbero perdere l’opportunità di avere una carriera e persino avere un’istruzione di base.

Clarissa Ward, capo corrispondente internazionale della CNN, parlato con una stanza piena di donne afgane il 10 agosto 2021. Ha detto: “I talebani parlano di come è cambiato ora e le ragazze possono andare a scuola, ma ho chiesto se qualcuna di queste ragazze andrà a scuola, e mi è stato detto ‘Assolutamente no. Le ragazze non vanno a scuola’”. Quando sono state pressate sul motivo per cui non sarebbero andate a scuola, le donne hanno risposto che “i talebani dicono che è male”.

Peggio ancora, alcuni afghani fuggiti a Kabul dalle aree controllate dai talebani prima dell’acquisizione della città da parte del gruppo hanno affermato che i combattenti talebani erano esigente che le comunità cedono le loro donne non sposate per diventare mogli di combattenti, trattando essenzialmente queste donne come schiave del sesso. Questa è una possibilità terrificante per qualsiasi famiglia.

Resta da vedere come sarà esattamente la vita delle donne e delle ragazze afgane sotto i talebani nei prossimi mesi. Eppure, molti sono spaventati e affrontano un futuro inimmaginabile. Le carriere saranno distrutte, la sicurezza delle giovani donne è a rischio e la speranza per il futuro delle ragazze sta diminuendo.

I leader e i funzionari dell’intelligence statunitensi sapevano quanto sarebbero stati cattivi i talebani, specialmente per le donne. Quando il presidente Biden si è ritirato dall’Afghanistan, sapendo quali sarebbero state le conseguenze, ha rinunciato anche ai diritti delle donne in Afghanistan? Le donne afghane sono appena state rimandate indietro nel tempo di 20 anni e hanno una lunga strada davanti a loro per rivendicare ancora una volta le loro libertà fondamentali.

Ogni singola donna in Afghanistan è creata a immagine di Dio, possiede una dignità umana intrinseca e merita di essere trattata con rispetto e onore. Pregate che lo siano