June 16, 2024

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

Leader religiosi e autorità condannano il recente vandalismo delle chiese cattoliche in Oregon

La polizia di Portland, in Oregon, continua a indagare su molteplici atti di vandalismo a chiese cattoliche dopo che quattro luoghi di culto sono stati deturpati in meno di due mesi.

All’inizio di questo mese, le porte di vetro all’ingresso principale del Santo Redentore a North Portland sono state dipinte a spruzzo con messaggi e simboli, secondo il Sentinella cattolica.

Durante un’intervista, il pastore associato Michael Belinsky si è detto “deluso” nel vedere una tale disgrazia.

“Soprattutto sono rimasto deluso dal fatto che non ci sia modo di comunicare in modo diretto e razionale”, Egli ha detto. “Ma la chiesa è sempre stata un parafulmine, come ogni istituzione”.

Il mese scorso, i vandali hanno acceso fuochi e scritto graffiti sul terreno della chiesa di St. Patrick nel nord-ovest di Portland. Poco dopo, sono stati scoperti ulteriori graffiti sulle porte d’ingresso in legno della storica chiesa.

Una vetrata è stata rotta nella chiesa di St. Andrew a Northeast Portland il 26 giugno. Nello stesso periodo, sono state trovate impronte rosse di mani sulla porta, sulle colonne e sui gradini della chiesa di St. Francis of Assisi a sud-est di Portland. Secondo quanto riferito, un gruppo di manifestanti, tra cui famiglie con bambini, è responsabile della distruzione.

Almeno uno degli incidenti sarebbe stato compiuto da un gruppo che protestava per la recente scoperta di tombe senza nome in scuole per lo più cattoliche in Canada. Secondo quanto riferito, gli altri erano di individui con un’avversione generale nei confronti della chiesa.

Padre George Kuforiji di St. Francis, si è detto solidale con i manifestanti ma sconvolto per la loro decisione di profanare un luogo sacro.

“Abbi la tua protesta, sì, ma per vandalizzare la chiesa … una comunità che non ha nulla a che fare con le tombe, che mi ha infastidito”, ha detto al Sentinella cattolica.

Il tenente Greg Pashley, un portavoce dell’ufficio di polizia di Portland, ha affermato che “le proteste sono un diritto costituzionale”, ma danneggiare la proprietà è illegale.

Negli Stati Uniti e in Canada, quest’anno c’è stato un aumento degli atti di vandalismo contro chiese e statue religiose.

Notizie CBN precedentemente riportato sui persistenti sforzi di un sospettato di infliggere danni alla comunità ebraica di New York. La polizia credeva che lo stesso vandalo fosse responsabile del lancio di sassi e della rottura di finestre in numerose sinagoghe in un quartiere del Bronx.

Le autorità hanno affermato che l’ondata di vandalismo che ha avuto luogo ad aprile sono crimini d’odio.

E un apparente in corso campagna anticristiana in Canada ha provocato l’attacco a un totale di 45 chiese e alcuni degli edifici sono stati dati alle fiamme.

I terroristi hanno preso di mira principalmente le chiese cattoliche romane che servono le congregazioni indigene.

I crimini derivano da terroristi di estrema sinistra con un’ideologia marxista il cui unico scopo è quello di incutere paura nei canadesi per aver praticato la loro fede.

*** Per favore iscriviti a Newsletter CBN e scarica il CBN News app per assicurarti di continuare a ricevere le ultime notizie da una prospettiva distintamente cristiana.***