February 25, 2024

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

L’insegnante della contea di Loudoun si dimette alla riunione del consiglio scolastico, cita ideologie politiche che violano i valori cristiani

Un’insegnante della Virginia si è dimessa martedì sera durante una riunione del consiglio scolastico dopo aver affermato di essersi fortemente opposta alle “agende politicizzate” che vengono spinte sul personale e sugli studenti.

Il Consiglio scolastico della contea di Loudoun (LCSB) ha tenuto un’audizione pubblica sulle politiche relative al trattamento degli studenti transgender e alla teoria razziale critica nella sua prima sessione da giugno, quando i membri del pubblico hanno espresso con rabbia le loro preoccupazioni e hanno provocato due arresti.

Laura Morris, che è stata insegnante nella contea per cinque anni, ha tenuto un discorso appassionato davanti al pubblico.

“Quest’estate, ho lottato con l’idea di tornare a scuola sapendo che lavorerò ancora con la divisione scolastica ma, nonostante la sua tecnologia brillante e lo stipendio appariscente che promuovono ideologie politiche che non quadrano con chi sono come credente in Cristo”, ha spiegato Morris.

“Nell’ultimo anno, mi è stato detto in uno dei miei cosiddetti corsi di equità che le femmine bianche, cristiane e abili hanno attualmente il potere nella nostra scuola e che ‘questo deve cambiare.’ Chiaramente, hai fatto il tuo punto. Non apprezzi più me o molti altri insegnanti che hai impiegato in questa contea”, ha continuato.

“Dal momento che il mio contratto delinea il potere che hai sul mio impiego nelle scuole pubbliche della contea di Loudoun, ho pensato che fosse necessario dimettermi di fronte a te. Consiglio scolastico, ho lasciato. Ho lasciato le tue politiche. Ho lasciato la tua formazione e ho smesso di essere un ingranaggio in una macchina che mi dice di spingere programmi altamente politicizzati sui nostri elettori più vulnerabili: i bambini”.

Il consiglio scolastico ha anche ascoltato decine di genitori e membri dello staff durante l’incontro. Molti si sono espressi contro le proposte politiche del consiglio di amministrazione di transgender e di teoria razziale critica.

I commenti sono proseguiti per diverse ore dopo l’orario di inizio previsto della riunione delle 16:00, portando il consiglio a chiedere una pausa. Si ritroverà mercoledì pomeriggio.

GUARDA l’incontro qui sotto:

Un precedente consiglio d’istituto incontro tenutasi il 22 giugno, ha attirato l’attenzione nazionale per gli scoppi di rabbia dei partecipanti che si sono presentati per lamentarsi delle politiche suggerite.

L’indignazione è stata anche alimentata dalla decisione del consiglio di impugnare un’ingiunzione del tribunale per reintegrare un insegnante che si era espresso contro la politica trans suggerita.

Bryon “Tanner” Cross, che insegna educazione fisica, è stato messo in congedo amministrativo retribuito dopo aver detto al consiglio scolastico che non si rivolgerà ai bambini con pronomi preferiti perché viola le sue convinzioni cristiane.

“Amo tutti i miei studenti, ma non mentirò mai loro, a prescindere dalle conseguenze”, ha detto a fine maggio. “Sono un insegnante, ma servo prima Dio e non affermo che un ragazzo biologico può essere una ragazza, e viceversa, perché è contro la mia religione. È mentire a un bambino. È un abuso per un bambino. E è peccare contro il nostro Dio”.

Croce era anche sospeso per aver detto che non avrebbe “mentito” affermando agli studenti “che un ragazzo biologico può essere una ragazza e viceversa”.

A giugno, un giudice ha emesso un’ingiunzione temporanea, affermando che l’insegnante stava esercitando il suo diritto alla libertà di parola. Cross è tornato al lavoro per ora.

La sua ingiunzione temporanea sarà in vigore fino al 31 dicembre, a meno che un tribunale superiore non decida di estenderla.

*** Per favore iscriviti a Newsletter CBN e scarica il CBN News app per assicurarti di continuare a ricevere le ultime notizie da una prospettiva distintamente cristiana.***