December 3, 2022

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

La Corte Suprema consente al Texas Bill di vietare l’aborto una volta che viene rilevato un battito cardiaco a rimanere sul posto

Una Corte Suprema divisa ha rotto il silenzio mercoledì e ha rifiutato di bloccare una legge del Texas che vieta gli aborti una volta che viene rilevato un battito cardiaco fetale.

La corte ha votato 5-4 per negare un appello di emergenza da parte dei sostenitori dell’aborto per fermare la legge entrata in vigore mercoledì. La decisione della corte non è una sentenza definitiva sulla costituzionalità della legge e i fornitori di aborti continueranno a condurre una battaglia legale sulla misura.

Ma per ora, abortire un bambino con un battito cardiaco è ormai un crimine nello stato del Texas.

L’elemento unico di questo disegno di legge è che i privati ​​cittadini possono citare in giudizio chiunque aiuti qualcuno a facilitare un aborto illegale. Possono anche essere risarciti fino a $ 10.000.

“Che gioia inimmaginabile vedere Roe crollare davanti ai nostri occhi”, ha dichiarato Kyleen Wright, CEO di Texans for Life Coalition.

La legge “Heartbeat” (SB 8) vieta la maggior parte degli aborti nello stato perché il battito cardiaco fetale viene rilevato intorno alle sei settimane e prima che la maggior parte delle donne sappia di essere incinta.

Mentre la comunità pro-life celebra questa come una grande vittoria, la Casa Bianca definisce incostituzionale la decisione del legislatore del Texas.

“Questa legge estrema del Texas viola palesemente i diritti costituzionali stabiliti sotto Roe v. Wade, che è stato un precedente per quasi mezzo secolo”, ha affermato il segretario stampa Jen Psaki. “Ridurrà in modo significativo l’accesso delle donne all’assistenza sanitaria di cui hanno bisogno, in particolare per le comunità di colore e a basso reddito. Incarica anche i privati ​​cittadini di intentare azioni legali contro chiunque credano che aiuti qualcuno ad abortire.

Le statistiche mostrano che ci potrebbero essere fino a 3.000 aborti negli Stati Uniti ogni giorno. E mentre ci si aspetta che questa fattura del battito cardiaco riduca quel numero in Texas, sta anche ricordando al paese la vita all’interno dell’utero.

“Naturalmente la lobby dell’aborto sta impazzendo e stanno dicendo: ‘Oh, puoi mettere una taglia su qualcuno se lo porti ad abortire illegalmente.’ Ma la risposta è: beh, allora non prendere qualcuno per abortire illegalmente”, ha detto Abby Johnson, ex direttrice di Planned Parenthood.

Abby ora si erge a favore della vita attivista dopo aver assistito a una lotta per la vita di un bambino di 13 settimane durante un aborto tardivo.

Alexis McGill Johnson, presidente di Planned Parenthood, ha scritto in un tweet che le loro cliniche per l’aborto rimarranno aperte in Texas, promettendo di aiutare i texani a “navigare questa legge pericolosa”.

Gli esperti pro-vita affermano che l’SB 8 dovrebbe salvare 150 bambini dall’essere uccisi ogni giorno.

“La Corte Suprema ha già tra le mani un importante caso a favore della vita da considerare questo autunno: l’Organizzazione per la salute delle donne Dobbs V.”, ha affermato il vicepresidente delle comunicazioni per Susan B. Anthony List, Mallory Quigley.

“Risponderanno alla questione se i divieti sull’aborto prima del punto di fattibilità siano incostituzionali o se ci siano eccezioni lì”, ha spiegato.

*** Per favore iscriviti a Newsletter CBN e scarica il CBN News app per assicurarti di continuare a ricevere le ultime notizie da una prospettiva distintamente cristiana.***