August 19, 2022

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

La pop star Shawn Mendes afferma che la musica di adorazione lo ha portato alle lacrime: sembrava “come a casa”

Il cantante pop canadese Shawn Mendes ha detto durante una recente intervista che ascoltare la musica del culto cristiano lo ha portato alle lacrime e si è sentito “come a casa”.

Mendes, 22 anni, si riferiva alle canzoni del gruppo cristiano Maverick City.

ASCOLTA IL PODCAST DI OGGI:

“Solo negli ultimi due anni ho realizzato il vero potere della musica”, ha detto durante un’apparizione al podcast Man Enough. “C’è qualcosa di così interessante perché sono cresciuto un po’ più o meno ateo. E ora, diventare molto più spirituale ed essere davvero sicuro che ci sia un Dio, o sicuro che ci sia una cosa più alta – l’universo o qualsiasi altra cosa – la musica è stata la cosa che ha fatto questo per me.

“Guardando il coro di Maverick City che canta di Dio, canta di Gesù, sono seduto lì a guardare questo video di YouTube e loro cantano di Gesù, e io inizio a piangere, come se mi facessi piangere”, ha aggiunto il cantante.

“Com’è che qualcosa che per tutta la mia vita sono cresciuto credendo sia fanatico e non scienza e non verità si sente come a casa a causa di questa canzone?” chiese retoricamente.

Va notato che Mendes non ha mai detto di identificarsi come cristiano. In effetti, il cantante di “If I Can’t Have You” ha detto ai presentatori del podcast che sta anche ascoltando mantra indù e prova una sensazione simile.

Mendes ha fatto riferimento a una serie di documentari di Netflix, “Voci di fuoco“, in cui lo zio del cantante pop Pharell dice: “La musica rende più appetibili le parole che le persone non vogliono sentire ad alta voce nel discorso”.

“C’è davvero un modo in cui la musica arriva all’anima e crea”, ha detto Mendes.

Questa non è la prima volta che Maverick City attira l’attenzione di celebrità. La pop star canadese Justin Bieber ha recentemente collaborato con il gruppo per una sessione di adorazione a Kirkland, Washington.

el tempo, Bieber ha offerto una preghiera chiedendo a Dio la pace e ringraziandolo per il dono della musica.

“Grazie, Gesù”, pregò. “Grazie che siamo tutti vivi. Grazie che sei qui in questo momento. La tua presenza cambia tutto. … Ci hai progettato con un piano e uno scopo. Vi ringraziamo per la musica”.