June 16, 2024

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

Scherzi con il Texas: Biden non è l’avvocato delle donne che afferma di essere

In un dichiarazione emesso il 2 settembre, il presidente Biden ha definito la decisione della Corte suprema degli Stati Uniti che consente al divieto di aborto di sei settimane in Texas di rimanere in vigore “un attacco senza precedenti ai diritti costituzionali delle donne”. Biden ha continuato dicendo che durante il suo periodo come presidente, si è preparato a reagire agli “aggressioni ai diritti delle donne”.

Sfortunatamente, il curriculum del presidente rende abbondantemente chiaro che non è il campione delle donne che pretende di essere. Nei primi giorni della sua presidenza, il presidente Biden ha emesso un ordine esecutivo che sosteneva di combattere “la discriminazione sulla base dell’identità di genere” ma, in realtà, minava i progressi che le donne americane hanno lottato per decenni per ottenere. Questo ordine ha privato le donne e le ragazze della privacy e della sicurezza negli spazi pubblici, garantendo che i maschi biologici avessero il diritto di usare gli stessi servizi igienici e cambiarsi negli stessi spogliatoi delle bambine.

Pochi giorni dopo, Biden ha abrogato il Protezione della vita nella politica di assistenza sanitaria globale (più comunemente noto come la politica di Città del Messico). Attraverso questa azione, ha dato la priorità ai portafogli dei fornitori di aborti rispetto alla fornitura di acqua pulita, istruzione e vera salute materna per le donne nei paesi in via di sviluppo.

Ad aprile, l’amministrazione Biden ha sostenuto la rimozione dei requisiti di sicurezza della Food and Drug Administration relativi all’aborto chimico, mettendo così da parte gli sforzi dell’amministrazione Clinton per salvaguardare le donne contro il noto rischi mortali del regime con mifepristone, come emorragia, infezione, gravidanza incompleta, parti fetali trattenute, necessità di un intervento chirurgico d’urgenza e persino la morte.

Un mese dopo, il presidente Biden ha pubblicato il suo piano per le famiglie americane, che ha ignorato i desideri e le esigenze di la maggioranza di Le madri americane creando un piano universale in cui le famiglie lavorano per sostenere un’economia in crescita invece dell’economia che lavora per sostenere le famiglie in crescita.

E più di recente, con la sua decisione di rimuovere bruscamente l’esercito americano dall’Afghanistan, il presidente Biden ha abbandonato le donne afgane per affrontare gli orrori della vita sotto i talebani, dove, come una donna l’ha messo, tutti hanno paura. Mentre le madri in Afghanistan lottano per sopravvivere e proteggere i propri figli da un regime terroristico oppressivo, il presidente Biden è più preoccupato di garantire che le madri in Texas possano porre fine alla vita dei propri figli.

La disapprovazione del presidente Biden alla sentenza della Corte Suprema sul divieto di aborto di sei settimane in Texas non è una sorpresa. Tuttavia, il suo linguaggio minaccioso nel rivolgersi alla Corte, affermando che “lancerà uno sforzo dell’intero governo per rispondere a questa decisione”, dimostra una nuova profondità di ignoranza e ipocrisia.

L’affermazione implicita fatta dalle azioni del presidente Biden è chiara: la possibilità di porre fine alla vita dei propri figli nel grembo materno è l’unico diritto di cui le donne hanno veramente bisogno. Dimentica la sicurezza nei bagni pubblici e nelle carceri femminili, l’accesso all’assistenza sanitaria reale nelle aree in via di sviluppo del mondo, le precauzioni per il regime di aborto chimico in vigore da due decenni, i piani per l’infanzia che effettivamente avvantaggiano le madri e la protezione dall’oppressione dei talebani —Le donne stanno bene finché possono abortire. Le priorità del presidente Biden sono profondamente fuorvianti e rappresentano una propaganda pervasiva nella cultura moderna che insiste che l’accesso all’aborto è l’unico modo per le donne di vivere una vita felice e significativa.

Lungi dall’essere un difensore delle donne, il presidente Biden ha ripetutamente preso decisioni e attuato politiche che mettono le donne in condizioni di maggiore danno. La sua risposta alla decisione della Corte Suprema è coerente con ogni altra azione intrapresa durante la sua presidenza. Di volta in volta, Biden ha disatteso la dignità della persona umana. Speriamo che questa volta impari a cambiare i suoi modi. Dopotutto, non si scherza con il Texas.