December 3, 2022

PAPERS

A volte la vita ti colpirà alla testa con un mattone

I satanisti affermano che la legge sul battito cardiaco di TX limita la libertà religiosa limitando il “rituale dell’aborto satanico”

Il Satanic Temple (TST) è entrato nella mischia contro la legge texana sul battito cardiaco, non rivendicando il diritto di una donna all’aborto, ma sostenendo che la legge limita la libertà di religione del gruppo.

Il TST sostiene che la legge impone un “onere eccessivo” a ciascuno dei suoi membri per sottoporsi al “rituale dell’aborto satanico”.

“Il Texas Religious Freedom Restoration Act (TRFRA) fornisce un meccanismo per cercare un’esenzione da qualsiasi legge che limiti il ​​libero esercizio della religione”, ha pubblicato l’organizzazione in una dichiarazione sul suo sito web. “Poiché SB 8 impone un onere eccessivo sulla capacità dei membri di TST di sottoporsi al Rituale dell’aborto satanico, il primo passo per difendere i diritti dei suoi membri è cercare un’esenzione ai sensi della TRFRA. Se lo stato si rifiuta di fornire tale esenzione, TST può quindi chiedere il risarcimento giudiziale dalla legge”.

Il TST ha a lungo sostenuto che i diritti religiosi dei suoi membri sono esenti da qualsiasi legge statale o regolamento che potrebbe bloccare l’accesso ai servizi di aborto durante il primo trimestre.

Come CBN News ha riportato, il TST, con sede a Salem, Massachusetts, descrive il suo rituale di aborto satanico come “un’esperienza spirituale progettata per infondere fiducia e autostima in accordo con le credenze religiose del TST”. L’organizzazione sostiene che coloro che praticano il rituale dell’aborto satanico sono esentati dall’essere soggetti a periodi di attesa, consulenza obbligatoria, visione forzata di ecografie e materiali di lettura come richiesto in molti stati.

TST afferma che il loro rituale di aborto praticato dai suoi membri è esente dalle norme sull’aborto esistenti sulla base della libertà religiosa. Indicano la sentenza della Corte Suprema del 2014 secondo cui Hobby Lobby come azienda aveva il diritto di non coprire il controllo delle nascite, compresi i farmaci abortivi, come parte del suo programma di assistenza sanitaria per i suoi dipendenti, a causa delle sue convinzioni religiose che consideravano tale pratica come immorale.

TST afferma che tutti gli aborti dei suoi membri sono atti religiosi di satanismo e protetti dalla sentenza.

Come Notizie CBN riportate nell’agosto del 2020, TST ha annunciato che stava mettendo in palio un aborto gratuito per promuovere il rituale dell’aborto satanico dell’organizzazione.

Più tardi quell’autunno, il TST ha citato in giudizio una società pubblicitaria perché si è rifiutata di esporre alcuni cartelloni pubblicitari che promuovono un rituale offerto dal gruppo per aiutare le persone a eludere le regole sull’aborto in alcuni stati.

TST ha affermato che la società si è rifiutata di esporre otto cartelloni pubblicitari in Arkansas e Indiana per promuovere quello che il gruppo chiama il suo “rituale dell’aborto religioso”. Il gruppo descrive il rituale come un “atto sacramentale che conferma il diritto all’autonomia corporea”.

Fondata nel 2012, TST afferma di avere più di 300.000 membri in tutto il mondo.

Lunedì, il rappresentante degli Stati Uniti Dan Crenshaw (R-TX) twittato: “Se ti stai chiedendo se sei dalla parte giusta della storia, controlla da che parte stanno i satanisti.”

*** Per favore iscriviti a Newsletter CBN e scarica il CBN News app per assicurarti di continuare a ricevere le ultime notizie da una prospettiva distintamente cristiana.***